mercoledì 27 giugno 2012

«Rosso!

Pubblicato da Karen Broz a 21:29

Un amore che IO POSSO!»

Ultimamente mi hanno chiesto spesso qualche trucco per avere dei bei capelli rossi luminosi e scintillanti. Come i miei. Ecco quindi, come primo post della nuova sezione "Consigli e Saggezza", come mantenere il rosso più rosso che c'è.

È doverosa una premessa. Mi piacerebbe davvero molto dirvi che si tratta di un procedimento semplice, economico e rapido. Non lo è. Quindi non ve lo dirò. Non vi voglio illudere, come mi sono illusa io anni fa. Il rosso, come dico sempre, è come un bambino: se non lo curi muore. Drastico, ma vero. Ci sono persone (povere sciocche) che sono convinte che essere bionde sia come un secondo lavoro, perchè la ricrescita si vede subito e per avere una testa perfetta la tinta andrebbe fatta ogni quindici giorni. È vero, però, piccole mie pagliuzze di fieno, ingenue chiome auree, il vostro secondo lavoro non è nulla, confronto allo stile di vita che è il rosso.
Andiamo però con ordine.

Per prima cosa, bisogna porsi una domanda molto importante: Sono pronta a diventare una Definitiva? (vedi Doctor Who 5x10)

1. Sono disposta prendermi cura dei miei capelli quasi giornalmente?
2. Sono disposta a spendere il necessario in tempo e denario per mantenere il mio colore superguay?
3. Sono in grado di sopportare quei giorni in cui il mio colore farà schifo in attesa del refill?

Se la tua risposta è ad almeno due delle domande, allora sei pronta per intraprendere questa avventura!

La prima cosa da sapere è che il grado di bastardaggine del rosso è direttamente proporzionale alla sua bellezza. Vuoi un bel rosso-rame naturale? Bene! Quando scaricherà sarà un giallino marcio terribile. Ti piace il rosso fuoco? Rimarrai arancione se non corri ai ripari. Troppe volte sono stata scoraggiata nel vedere chiome fulve ambigue per strada, domandandomi se esistesse un modo per avere una testa quantomeno decente, invece di dover andare in giro in certe condizioni. Il rosso della Kidman in Moulin Rouge l'ho sempre visto come un miraggio. Non disperate, non tutto è perduto! Sapendo il tipo di rosso che volete, saprete come diventerà con il passare dei lavaggi (perchè purtroppo per noi il rosso e il nero non sono solo un mattone di Stendhal, bensì i due colori più stronzi tra tutti, che scaricano in fretta).
Ci sono basicamente tre tipi di rosso, con tonalità base differenti, le quali sono la chiave dello scaricamento.

1.ROSSO PORPORA: ha come base il rosa, quindi si tratta di un rosso freddo e abbastanza scuro, adatto (insieme ai violini) alle carnagioni olivastre e mediterranee. Scarica lasciando un rosellino scuro.

2.ROSSO FUOCO: (IL MIO!) ha come base un rosso-aranciato, quindi è un rosso intenso e caldo, perfetto per le carnagioni medio-chiare. Scarica lasciando un arancione abbastanza acceso.

3.ROSSO RAME: ha come base un arancione-giallo, è il più naturale di tutti, ma personalmente il peggiore da portare nei momenti di perdita. Perfetto per pelli chiare. Scarica lasciando un giallino paglierino.

Una volta scelto il vostro rosso preferito, non dovrete fare altro che rispettare questi cinque semplici passi per sfoggiare una chioma semprerossa favolosa!

#5 LAVARE I CAPELLI MENO FREQUENTEMENTE POSSIBILE

Sembra una cosa da barboni, specialmente in estate, con il caldo, ma non lo è. Io ero abituata a lavare i capelli un giorno sì e uno no, poi però mi sono stufata di vedere il colore perdere vivacità dopo una settimana. Ho iniziato quindi a sopportare e a lavare i capelli solo al terzo giorno. Ho imparato a toccarli il meno possibile per evitare di sporcarli troppo e ora che sono un po' più lunghi ho dato il via a code e trecce per mascherare il tutto. Se vi fa schifo il sebo, ricordate che è un olio naturale prodotto dal corpo per proteggere il cuoio capelluto, e i lavaggi frequenti non fanno altro che causare il cosiddetto effetto "rebote", ovvero il vostro corpo si rende conto che il cuoio capelluto è troppo secco quindi comanderà alle ghiandole sebacee di produrne di più, lasciandovi quindi con la testa ancora più oleosa.

#4 LAVARE I CAPELLI CON ACQUA FREDDA

È dura lo so, specialmente in inverno. Ma non deve essere gelata, basta che non sia troppo calda. Io mi sono abituata a lavare prima i capelli con acqua fredda e poi a fare una doccia calda (senza bagnare di nuovo i capelli!). Questo perchè? Perchè il calore fa aprire la cuticola del capello e aprendosi i pigmenti prezioni del nostro rosso se ne vanno con l'acqua calda. Quella fredda permette invece di disperdere meno pigmenti.

#3 USARE SHAMPOO E MASCHERE PROTETTORI DEL COLORE

Noi vogliamo mantenere i l nostro colore, giusto? Quindi i capelli vanno lavati con prodotti appositi. Io lavorando con L'Oreal, vi consiglio i prodotti che conosco personalmente, in questo caso la linea VITAMINO COLOR (quella rosa ^^). Sono cari (e qui si torna alla domanda numero due) ma perlomeno funzionano! Bastano piccole dosi. NO alle noci giganti di shampoo per fare la schiuma. Piccole dosi e se serve, piuttosto, un doppio shampoo. Anche per me sono una spesa, ma se usati con saggezza i prodotti durano! La maschera, dopo lo shampoo, solo su lunghezze e punte. Dimenticatevi del cuoio capelluto, a meno che non vogliate ingrassarlo più del naturale!

#2  MASCHERA PER CAPELLI TRATTATI

Una volta a settimana, mettete sui capelli una maschera ristrutturante per ridare corpo ai capelli. Qui, sì, posso dirvi spendete quanto vi pare! La migliore che ho provato è stata la SPLEND'OR al cocco (che purtroppo qui non c'è), quindi con quella andate sul sicuro. Costa tipo 2€ ed è un megabarattolone! Lavate i capelli, la applicate sempre su lunghezze e punte e lasciate in posa per tutto il tempo che vi va. È un vero toccasana.

#1 MASCHERA DEPOSITA PIGMENTI

Ne ho provate tante prima di trovare quella perfetta. È u po' cara, ma ne basta davvero poca, per un colore duraturo! REVLON COLOR CREME. La applicate dopo la shampoo (e non dimenticatevi i guanti!!) e dopo aver tolto un po' l'umidità. Bastano tre minuti, lo potete fare anche in doccia! La scelta dei colori non è vastissima, ma per i rossi, c'è sempre quello che fa per noi. 400 rosso rame. 500 rosso porpora. 600 rosso fuoco. Queste maschere con pigmenti attivi sono perfette tra una tinta e l'altra per non andare in giro con colori sbiaditi e piatti.

Queste sono le regole che seguo io per mantenere sempre vivo il mio colore e per mantenere sani i capelli. Ormai è una routine. Sembra brigoso, lo so, ma una volta che ci avrete preso il callo, sarà come lavarvi i denti prima di andare a dormire! Come dicevo prima, diventa uno stile di vita.

Nel prossimo post chiarirò meglio il concetto di tinte, i vari tipi, i vari metodi di applicazione e secondo i casi in particolare.

E ricordate: ROSSO DI SERA ..se avete i capelli bagnati mettete un asciugamano sul cuscino!

27 giugno 2012

8 commenti:

Miss Raw on 4 luglio 2012 20:03 ha detto...

Ma la Splend'or è davvero buona come crema??? 'ho sempre guardata con sospetto pensando fosse qualche fondo di magazzino del peggiore dei Lidl...... però il profumo è buonissssssimo!!!!!!!

Karen Broz on 4 luglio 2012 20:05 ha detto...

Guarda, io quando ero in italia prendevo sempre o il balsamo o la maschera..di certo non è l'oreal, ma per quello che costa va una meraviglia! Io ti dico, se ce l'avessi qui, ne comprerei a litri!!!!

Miss Raw on 4 luglio 2012 20:07 ha detto...

Allora quasi quasi mi faccio tentare... adoro quel profumo!!
(il tuo blog è davvero sfizioso!!)

Karen Broz on 4 luglio 2012 20:09 ha detto...

Tu prendilo! Tanto, voglio dire, per il prezzo che ha, se non ti trovi bene, saprai di non aver buttato troppi soldi :)

Oh grazie^^

Miss Raw on 4 luglio 2012 20:13 ha detto...

Infatti! E non ti nego che vorrei cambiare il mio castano - non - so - di - preciso a rosso, ma non ho né tempo né voglia di starci troppo dietro, anche xché i miei capelli sono ingestibili :((((((

Karen Broz on 4 luglio 2012 20:19 ha detto...

Ah allora te lo sconsiglio..i rossi, come ho già detto, sono bastardissimi :D e o si ha voglia, tempo, soldi per curarli, oppure ti rimarrà un arancino slavato bruttissimo..bleah! però puoi farti sempre un castano ramato, che abbia riflessi rossicci, non troppo impegnativo!

Miss Raw on 4 luglio 2012 20:23 ha detto...

Infatti man mano che leggevo pensavo:
no no no no....

ehehehehe

Marzia on 28 novembre 2013 22:16 ha detto...

THANK U SOOOO MUCH per questa review dettagliata! io sono rossa ormai da piu' di 2 anni..eh porca miseria! non riesco proprio a cambiare colore..trovo mi stia d'incanto :) come penso a tutte voi! Ho fatto la tinta questo pomeriggio dalle mie zie (sono parrucchiere)..ma nn sono sicura sul sottotono del mio rosso. I mean..ho i capelli lunghetti e feci 7 ciocche nella corona della mia testa di un rosso piu' chiaro per farle splendere sul resto dei capelli rossi (un po' piu' scuri) ma non di molto.comunque anche io li lavo massimo massimo 2 volte a settimana e uso maschere belle nutrienti perche' ho i capelli secchi a forza di fare tinte :) molto utili i tuoi consigli! ps della maschera deposita pigmenti non ne sapevo nulla! Grazie x averlo condiviso! :)

Posta un commento

Di cosa parlo?

Mi segui per mail?

You don't speak italian?

Ads 468x60px

Letture 2013

  • Cloud Atlas7 gennaio-20 febbraio
  • Popular Posts

    Followers

    Featured Posts

     

    Faith Trust and Pixiedust Copyright © 2012 Design by Antonia Sundrani Vinte e poucos