lunedì 7 febbraio 2011

Lasciami andare mi disse il mio cuore

Pubblicato da Karen Broz a 21:43

 «ma io lo trattenni perchè non volevo vederlo soffrire»

L’amore e la passione sono come un fiume che ti allaga da dentro. Il cuore, una spugna capace di assorbire ogni singola goccia di questo lago caldo.
Quando il cuore avverte l’amore, rilascia il tutto piano piano, dolcemente, geloso di ciò che pian piano sta perdendo, lasciandoti con quella sensazione di appagamento duraturo che solo l’amore sa dare.
La passione invece si consuma rapida, il cuore si stringe così forte da farti perdere il fiato, liberando velocemente l’acqua che ti aveva sommerso.
Il mio cuore, come una vecchia e logora spugna, usata e maltrattata, ha perso la capacità di assorbire. Quando una tempesta lo inonda non riesce a trattenere che poche gocce di emozioni, e tutto scorre via in pochi istanti.
Se solo fosse stato usato con più riguardo, evitando di lasciar disperdere sempre troppo rapidamente le passioni, ora riuscirebbe a trattenere l’amore.
Ora non sarebbe impossibile fermarsi e sentire la pesantezza dell’acqua che riscalda il cuore.
La sensazione di vuoto, come se nemmeno ci fosse una spugna pronta ad assorbire l’amore, fa cristallizzare di ghiaccio le gocce incastrate tra le crepe del cuore.
Perchè non siamo dotati di un cuore di riserva?
Perchè ci lasciamo sopraffare dalle passioni, sprecando le emozioni che l’amore invece può trattenere più a lungo?

0 commenti:

Posta un commento

Di cosa parlo?

Mi segui per mail?

You don't speak italian?

Ads 468x60px

Letture 2013

  • Cloud Atlas7 gennaio-20 febbraio
  • Popular Posts

    Followers

    Featured Posts

     

    Faith Trust and Pixiedust Copyright © 2012 Design by Antonia Sundrani Vinte e poucos