martedì 22 gennaio 2013

Eponine, oh my God is everywhere

Pubblicato da Karen Broz a 00:05
Sto incessantemente ascoltando A little fall of Rain e potrei morire. Ci sono cose nella vita che il fiato te lo tolgono, altre che ti squarciano a metà il cuore, ma questa canzone (grazie anche alla Barks che boh vorrei averne una copia in miniatura sempre con me, giusto per l'emozione di deprimermi dolcemente di quando in quando ascoltandola cantare) ti prende il cuore te lo strappa, te lo fa ingoiare e te lo strappa di nuovo. A parte I dreamed a dream nella versione della Hataway (che omiodio cosa non è quella canzone), questa mi ha decisamente sconvolta.

Averci pensato prima, merdaccia

Non è una novità che ne I miserabili praticamente muoiano tutti, ma ogni volta è una sofferenza atroce. La morte di Eponine poi, è così dolce e straziante che vorresti morire con lei. Poi vabbè c'è Marius che dalla vita non ha proprio capito una minchia e si merita una palla come Cosette, alias odiodiognifangirl.

L'ho ascoltata ormai una ventina di volte stasera, a ripetizione, e non me ne pento. Eponine è un personaggio splendido, shesavedusall, merita tutto l'amore dei fan.

È arrivato il momento in cui mi sono detta Bom dai spengo iTunes o finirò tutte le lacrime.
Back from the beginning bitch


0 commenti:

Posta un commento

Di cosa parlo?

Mi segui per mail?

You don't speak italian?

Ads 468x60px

Letture 2013

  • Cloud Atlas7 gennaio-20 febbraio
  • Popular Posts

    Followers

    Featured Posts

     

    Faith Trust and Pixiedust Copyright © 2012 Design by Antonia Sundrani Vinte e poucos