martedì 25 settembre 2012

Glee 4x01 + 4x02 Possiamo fare molto meglio

Pubblicato da Karen Broz a 17:34


Senza contare che Kate Hudson canta meglio della Gaga.

Eh sì, lo ammetto, sono spudoratamente di parte. Kate Hudson è l'unica cosa salvabile di questa nuova stagione di Glee (finora).
Ma andiamo con ordine.

Li avevamo lasciati mezzi sparpagliati tra Lima, Los Angeles e New York (almeno queste sono le mete più citate, poi c'è chi si è proprio levato di torno, purtroppo, tipo Santana). Io con tutta la felicità di questo mondo ho visto finire (spero) la relazione tra Rachel e Finn (che poi Finchel nun ze po' sentì), una relazione che per quanto mi riguarda non ha mai avuto un senso, nata così a cazzo e finita, pure.

Il Glee Club ora dovrebbe chiamarsi Nuove Distrazioni, perchè dei poveri cristi che amiamo tanto e che ancora non si sono diplomati, non ce ne parlano mai. Le loro storie sembrano essersi bloccate lì dov'erano finite. In questi due episodi (beh dai a parte il secondo che è pseudo incentrato su Brit) sono lì a fare da sfondo.
Abbiamo, dicevo,gente nuova a caso (i nomi non li so ancora e francamente non è che mi freghi molto), che finora non mi piace per niente, specialmente il fratellastro di Puck che mi sa troppo da rimestiamo la solita minestra che tanto alle giovincelle il bad boy piace sempre.
C'è la figlia della donna della mensa, che tra l'altro sembra aver rimpiazzato la Beaste, che sa di poco e sinceramente non dice nulla. C'è il grande (mah) ritorno del tizio che si veste da donna e ne va superfiero, insomma, un Kurt un po' meno nobile e più esibizionista. Poi chi manca? Non so, già me li sono dimenticati tutti.

A Los Angeles nobody knows what's going on. C'è un piccolo cameo di Puck nel secondo episodio ma dio solo sa che cosa stia facendo là via.

Ed arriviamo finalmente a New York. L'unica location in cui accadono cose un po' più sensate (ma neanche poi così tanto), o per lo meno interessanti. Abbiamo la favolosa Rachel che si scontra con la sua insegnante di danza, che, di nuovo, il nome chissene, per me sarà sempre Kate, una gelida stronza che la prende di mira chiamandola Schwimmer (altra cosa di cui mi è sfuggito il senso, ma sono certa ci sia, quindi se qualcuno mi potesse illuminare gliene sarei grata). Rachel che si sente il mondo addosso, come qualunque diciannovenne sperduta nella grandissima mela, un mini star di Lima che si ritrova ad essere un niente totale nel mondo vero. Anche qui, storia già sentita, ripassata e finita, ma concediamoglielo, visto che non sarebbe potuto essere rose e fiori per la nostra amata Berry. Sarebbe stato troppo semplice (e surreale).

Io, che aspettavo con ANSIA l'arrivo di Jesse a New York (e no, non chiedetemi cosa ci andrebbe a fare, perchè tanto i personaggi secondari vanno e vengono inspiegabilmente dalla prima stagione, così come nascono e finiscono gli amori nel giro di mezzo episodio e tu passi un'ora a chiederti cosa sia successo), me ne resto con il mio desiderio ancora inappagato, ma continuo imperterrita a sperare in un ritorno di St.Berry, l'unica coppia decente, vera e credibile di tutto lo show (e tra l'altro questa mia sensazione di ritorno è dovuta al comportamento di Jesse alle nazionali. Dai è un coglione, specialmente nella seconda stagione, ma è un figo e si amano).

Tornando a Kate Hudson, ripeto, penso che il suo rapporo con Rachel, nonostante già dopo due puntate inizi a diventare un po' ripetitivo, è forse l'unica cosa che tiene intelligentemente in piedi lo show, per ora. D'altro canto io sono una fan della Hudson da anni, e non potrei essere più di parte di così :)

Per concludere, questi due primi episodi non mi hanno entusiasmata, io mi aspetto da questa stagione qualcosa di più fresco rispetto alla precedente, che con tutto l'ambaradam scassapalle del matrimonio Finchel ha veramente reso tutto pesante e noioso. Speravo in una soluzione stile Skins, dove sarebbero cambiati quasi tutti i personaggi, invece hanno mantenuto metà lì e metà là, con aggiunte nuove, e si sono ritrovati con dei doppioni. Spero veramente che migliori con il tempo, e che migliorino anche le scelte musicali, perchè, sul serio, avevamo bisogno di un altro tributo a Britney Spears? Ormai le canzoni sembrano buttate dentro a forza nel senso della storia, piuttosto mettetene di meno ma con un senso logico.

Vi lascio con una delle scene più belle dei primi episodi, (a parte quella in cui Kurt e Rachel trovano casa. Invidia pura). Mi sono commossa perchè vivendo all'estero a volte mi sento come Rachel, fuori posto, sola. E uno dei miei sogni proibiti è proprio trovare un amico alle mie spalle, che si trasferisce nella mia stessa città, e non sentirmi più sola.

Sono di una dolcezza indescrivibile questi due.

Wah, come prima recensione sono stata molto cattiva, ma è colpa dell'aspettativa che avevo verso questa quarta stagione, stiamo a vedere come si evolve il tutto.




2 commenti:

IceAndFire on 25 settembre 2012 21:58 ha detto...

totalmente d'accordo con l'inutilità del fratello di puck e con Unique, che mi sta proprio antipatico/a...
però la coppia Marley-FratellodiPuck mi piace!

e si, anche io tifavo per rachel e jessie,e difatti mi piace il tizio nuovo di new york perchè me lo ricorda... speriamo bene, sciò Finn pussa via!

credo che il soprannome di Rachel sia per paragone con David Schwimmer, che sarebbe quello di Friends... non so, forse per il naso?

aspettiamo le prossime!

A*

Karen Broz on 26 settembre 2012 16:21 ha detto...

Ecco allora non sono l'unica ad aver dubbi sulle novità in campo, speriamo le sviluppino bene!

Ma guarda, quello nuovo di new york mi piaciucchia, ma nessuno sarà mai come jesse :) Finn, boh, tra che non mi piace il personaggio, non mi piace l'attore, e in più quando gli hanno fatto fare il provino per l'actor studios mi sono scompisciata dalle risate, perchè vedere un attore incapace che vuole fare l'attore..sarebbe stata un'implosione di orrori :D

Ah beh si, david schwimmer..magari la ritiene impedita come lui :D

Posta un commento

Di cosa parlo?

Mi segui per mail?

You don't speak italian?

Ads 468x60px

Letture 2013

  • Cloud Atlas7 gennaio-20 febbraio
  • Popular Posts

    Followers

    Featured Posts

     

    Faith Trust and Pixiedust Copyright © 2012 Design by Antonia Sundrani Vinte e poucos