mercoledì 19 dicembre 2012

Bono in senso lato e non

Pubblicato da Karen Broz a 11:20
Giovincello negli anni 80 bello come il sole

Guardando il video di "Do they know it's Christmas?" ho ritrovato un'icon degli anni 80 che non ho mai realmente preso in considerazione. BONO.
Allora, già per essere irlandese ha acquistato una cassa di punti, e inoltre era portatore sano del taglio di capelli a mio avviso più figo e trash di tutta la storia dell'umanità: il MULLET.

Certe somiglianze con Sean Penn ci sono o sono pazza?
Per capirci, il cosiddetto taglio a triglia, che ricorderete tutti per essere il classico taglio alla McGyver. Lo stile di Bono non è per niente ordinato come quello del caro Mc, dal momento che Bono ha una massa di capelli paurosa e quel taglio corto davanti sopra e ai lati di certo non gli è molto favorevole, ma inverosimilmente lo rende un figo da paura.
La cosa bella è che l'ha portato per anni, non solo mentre era un giovincello e mentre impazzava la moda per questo taglio (sia tra ragazzi che ragazze), ma anche sull'orlo della maturità trentenne ha continuato imperterrito con il mullet. Poi è un po' rinsavito e la fine degli anni 90 forse non è stata gentilissima con lui quindi lo ha abbandonato per un taglio lungo più normale.

Bono sarà sempre fighissimo e un grande cantante, ma ti cascano le palle quando vedi foto di questo tipo e non puoi pensare altro che a Vasco Rossi. Bono ti prego, ritorna in te.

Ecco quando internet fa davvero schifo

0 commenti:

Posta un commento

Di cosa parlo?

Mi segui per mail?

You don't speak italian?

Ads 468x60px

Letture 2013

  • Cloud Atlas7 gennaio-20 febbraio
  • Popular Posts

    Followers

    Featured Posts

     

    Faith Trust and Pixiedust Copyright © 2012 Design by Antonia Sundrani Vinte e poucos